Il Lungo Addio

7 09 2009

L’asfalto corre veloce, davanti ai miei occhi e sotto le ruote della mia piccola utilitaria. Il sole sta concludendo la sua parabola discendente, in picchiata verso il mare vermiglio dell’orizzonte di questa calda e interminabile giornata primaverile. La solita, vecchia provinciale di campagna si snoda come un fiume di lava raffreddata mentre l’aria calda umida e ferma del giorno, satura dell’odore del fieno tagliato, è percorsa da veloci folate di vento più freddo proveniente da Nord. L’incontro di odori di bassa campagna e lontani monti confonde i sensi, risvegliando ricordi sopiti ma mai dimenticati.

mini

Leggi il seguito di questo post »

Annunci




Toyota Avensis e Driving Day

30 07 2009

Cominciando la lettura di questo articolo, penserete che ad A Ruota Libera qualcuno abbia preso ingenti bustarelle da uomini giapponesi in cravatta scura, con il bavero della giacca trapuntato dal simbolo Toyota. E anche che chi scrive abbia di colpo perso il senso comune della ragione come è intesa da A Ruota Libera stessa. Non fatevi solamente scoraggiare leggendo l’inizio dell’articolo, continuate e inorridite mentre si parla della capienza del bagagliaio di una macchina a gasolio su un sito dedicato alla pura passione della guida. Pronti?

iQ

Leggi il seguito di questo post »





Il Ritorno

13 07 2009

Una mattina come tante: ti svegli, ti alzi, ti lavi (almeno si spera); solite attività motorie più dettate dai meccanici gesti abitudinari che da una reale connessione con la realtà; basta guardarsi allo specchio per capire che il tuo materasso non ti vuole bene. Ed è proprio in quel momento, in quel limbo tra il sonno e la veglia, che si avvertono le sensazioni più sincere, più vogliose, a volte come se qualcuno ti stesse tirando violentemente per un orecchio per dirti: “forzaaaa andiamoooooooo”; o più esplicitamente: “cazzo, ma ti muovi?”

L’omino nel cervello, si potrebbe dire; io lo definirei in con altri termini, come se fosse un vero richiamo: quello della libertà.

given yamaha

Leggi il seguito di questo post »





BMW Z4 35i, poca sostanza ma tanta apparenza

6 06 2009

Guardando la classica foto di una campagna disabitata in pieno giorno, con i prati e la stradina in terra battuta, riuscireste a dedurre la stagione in cui è stata scattata l’immagine in base all’aspetto, al colore, alla presenza (o meno) delle chiome degli alberi, abituati fiancheggiare la striscia polverosa di ghiaietto carrale. Anche le cabriolet vi possono dare alcune informazioni che comunicano le piante caducifoglie. Senz’altro informazioni dal punto di vista stagionale, non tentate di tagliare in due la vostra automobile per dedurne l’età contando gli anelli lignei inesistenti, fallireste miseramente.

nuovo-1 Leggi il seguito di questo post »





Il primo passo

17 03 2009

 

“Mi devo prendere un’Automobile con la “A”.

Giusta, s’intenda, con tutto quello che serve perché l’Automobile stessa si possa definire tale. Un telaio, un motore, un volante, un cambio e tre pedali. Magari anche un sedile o due e, visto che ogni tanto piove, almeno una carrozzeria con un bel tettuccio che magicamente faccia la sua comparsa per evitare di costruire involontariamente una vasca da bagno con le ruote. Ecco, avevo dimenticato le ruote. Quelle motrici dietro, è meglio. E i freni.

Mi devo prendere un’Automobile usando il mio portafogli, quindi spendendo poco…”

 

nuovo-2

 

Per anni, un’idea del genere mi ha frullato per la testa. Anche se in realtà, a quell’epoca, in cui nemmeno avevo la patente, la mia Mazda MX5 era già in circolazione per le strade.

A dirla tutta a quell’epoca, nel 2001, non avevo nemmeno la barba.

Leggi il seguito di questo post »





Cuore Sportivo. Giusto?

29 01 2009

Ho pensato molto a come iniziare questo articolo. Essendo la prova di una Alfa Romeo, riflettevo, potrei iniziare con un cappello introduttivo sul passato glorioso della casa, sulla grandissima eredità sportiva del marchio, su come l’Alfa sia ancora, nonostante tutte le vicissitudini, una casa automobilistica da appassionato. Oppure, potrei cominciare a parlarvi della parentela stilistica con l’esclusiva 8C competizione, del Cuore Sportivo, di come, secondo le intenzioni di progettisti e manager, questa sarà l’auto che rappresenterà il ritorno dell’Alfa Romeo.

Di nuovo.

untitled1

Leggi il seguito di questo post »





Che auto vuoi?

17 01 2009

La Mercedes S è una macchina stupenda. La odio, senza dubbio, ma non posso negare la realtà.

E’ facile che i vostri passeggeri si dimentichino di voi, se siete seduti al suo volante. I quattro amici di viaggio potrebbero chiudere gli occhi, appisolarsi, dimenticarsi di non essere sulla loro poltrona in salotto. Anche un dosso, improvviso, di quelli che non danno il tempo di rallentare, non turba più di tanto le sospensioni e l’assetto della macchina e perlomeno, dopo un sobbalzo, gli occupanti dormiglioni dell’abitacolo tornerebbero a farvi un pò di compagnia! Inoltre è sufficiente flettere la caviglia destra, lasciare che il cambio automatico faccia il suo lavoro e il vellutato 3.2 diesel, con i suoi silenziosi sei cilindri, vi porterà comodamente all’orizzonte, senza dare cenno di fatica. Un concentrato di tecnologia, la più sofisticata, sarà con voi mentre fate eleganti entrate in scena da Presidente. Presidente di cosa non conta, ma sicuramente sarebbe facile scambiarvi per qualunque ‘pezzo grosso’ di qualsiasi campo.

che-auto-vuoi Leggi il seguito di questo post »