Voglia di Cabrio

25 04 2009

Guido la MX5 e arrivo in prossimità di una galleria, sorrido e non perdo l’occasione di poter fare il mio solito giochetto: lascio guadagnare strada al mezzo che mi precede, rallento a circa sessanta all’ora, metto la seconda e incentivo la lancetta dei giri ad andare in esplorazione delle zone più rosse e rumorose del quadrante in cui alloggia. Con il tettuccio assente è un piacere sentire il suono del motore, amplificato dall’effetto eco: gli iniziali gorgoglii a bassi giri, il crescendo del soffio dello scarico, il sibilio altrimenti impercettibile dell’aspirazione.

2-porsche Leggi il seguito di questo post »

Annunci




Il primo passo

17 03 2009

 

“Mi devo prendere un’Automobile con la “A”.

Giusta, s’intenda, con tutto quello che serve perché l’Automobile stessa si possa definire tale. Un telaio, un motore, un volante, un cambio e tre pedali. Magari anche un sedile o due e, visto che ogni tanto piove, almeno una carrozzeria con un bel tettuccio che magicamente faccia la sua comparsa per evitare di costruire involontariamente una vasca da bagno con le ruote. Ecco, avevo dimenticato le ruote. Quelle motrici dietro, è meglio. E i freni.

Mi devo prendere un’Automobile usando il mio portafogli, quindi spendendo poco…”

 

nuovo-2

 

Per anni, un’idea del genere mi ha frullato per la testa. Anche se in realtà, a quell’epoca, in cui nemmeno avevo la patente, la mia Mazda MX5 era già in circolazione per le strade.

A dirla tutta a quell’epoca, nel 2001, non avevo nemmeno la barba.

Leggi il seguito di questo post »





Che auto vuoi?

17 01 2009

La Mercedes S è una macchina stupenda. La odio, senza dubbio, ma non posso negare la realtà.

E’ facile che i vostri passeggeri si dimentichino di voi, se siete seduti al suo volante. I quattro amici di viaggio potrebbero chiudere gli occhi, appisolarsi, dimenticarsi di non essere sulla loro poltrona in salotto. Anche un dosso, improvviso, di quelli che non danno il tempo di rallentare, non turba più di tanto le sospensioni e l’assetto della macchina e perlomeno, dopo un sobbalzo, gli occupanti dormiglioni dell’abitacolo tornerebbero a farvi un pò di compagnia! Inoltre è sufficiente flettere la caviglia destra, lasciare che il cambio automatico faccia il suo lavoro e il vellutato 3.2 diesel, con i suoi silenziosi sei cilindri, vi porterà comodamente all’orizzonte, senza dare cenno di fatica. Un concentrato di tecnologia, la più sofisticata, sarà con voi mentre fate eleganti entrate in scena da Presidente. Presidente di cosa non conta, ma sicuramente sarebbe facile scambiarvi per qualunque ‘pezzo grosso’ di qualsiasi campo.

che-auto-vuoi Leggi il seguito di questo post »