Nuda alla meta

20 04 2009

 

Carissimi lettori, riuscite ad immaginare quale sia il modo migliore per impiegare degnamente il tempo sottratto ad una giornata di lavoro? Niente? Non ha a che fare con molle che cigolano e ansimi di goduria interminabili, come la maggior parte di voi sta immaginando… Proprio niente? Ve lo dico io! In un concessionario Honda naturalmente! Nello specifico per provare la nuda che ha avuto più successo negli ultimi 10 anni: la CB 600, signori, meglio conosciuta come Hornet. Una moto a tutto tondo come la definirebbero i più prestigiosi architetti sulla piazza, peccato però che, per chi di voi non ne fosse ancora al corrente, io sono un geometra.

honda-cb-600-f-hornet 

Lascio dunque a voi la prima velata considerazione in merito. Oggi comunque il responsabile del concessionario, che per l’occasione ha optato per l’anonimato, mi mette a disposizione l’ultima versione prodotta, in veste 24 Carati. Saliti in sella, ancora a moto spenta, colpisce subito l’ingombro forse fin troppo ridotto di questa nuda marchiata Yamamoto, lo sterzo pare di ampiezza nettamente ridotta per un completo controllo e la percezione di padronanza del mezzo ne risente particolarmente una volta in movimento. In uscita dal concessionario già nelle manovre a bassa velocità infatti risulta pesante, troppo veloce quasi trascinato verso il fine corsa. Comunque, una volta sgranate un paio di marce si scopre un motore dolce fino alla soglia dei 6000 giri, quasi “turistico”, facile, adatto più a chi desidera un “andamento lento”, come recitava una famosa canzone di qualche anno fa… è sopra questa soglia però che il propulsore quattro cilindri come ogni buon 600 che si rispetti, dimostra la sua vera natura: una bestia! Almeno cosi pare, fa schizzare l’ago dei giri, giusto l’unica cosa che si riesce a distinguere nello sputo di strumentazione, della serie “sarà pur completa ma una lancetta in più male non faceva” ad una velocità inaspettata verso la zona rossa, con una spinta, grazie all’iniezione, piena e molto regolare evidenziando tra l’altro una buona reattività una marcia dietro l’altra; traspare la facilità di guida, anche se la posizione in sella che fino a 4000 giri prima era perfetta per passeggiare, non risulta cosi efficace quando il momento di violenza sull’acceleratore arriva imminente come un attacco di diarrea. Le pedane troppo basse non danno la possibilità di spingere con la giusta quantità di energia e la posizione del busto, troppo rialzata, trasmette poco “contatto”.

Risultato? Percezione del manto stradale troppo distaccata in certi momenti, che grazie però al peso relativamente ridotto, ad un impianto Nissin che come al solito non delude, molto modulare nel trasmettere la pressione sul disco, e grazie anche al fatto che questa NON essendo una Harley NON monta un 235 posteriore l’ingresso in curva viene comunque facilitato. Si può fare una particolare nota di merito al sellone che ospita comodamente 2 passeggeri per lunghe scampagnate sul lungolago… ma se vi viene voglia di correre… beh, poi non dite che non vi avevo avvertito…

  

copia-di-g

Annunci

Azioni

Information

3 responses

28 04 2009
attilio

Bella Given! E da un po’ che non passavo di qui! Complimenti ancora! Peccato che da come parli sembra che quel cesso di motore vada come un 1000. 😉

11 05 2009
l3l3

Condivido tutto quello che hai scritto. La Hornet è la moto media per il motociclista… medio, così come FZ6 e Suzuki GSR. Facili come non mai, totalmente carenti di motore in basso e con una ciclistica comoda e poco comunicativa che favorisce la guida rilassata da città… da evitare accuratamente per divertirsi eheh…

Sono politically scorrect, lo so… eheh

Complimenti per il post, ottima recensione e ottimo stile 😉

27 07 2013
watch dogs demo download

I do not even know how I ended up here, but I thought this
post was good. I don’t know who you are but certainly you’re going to a
famous blogger if you are not already 😉 Cheers!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: